Mercato app mobile mai così in alto nel 2018, e nel 2019 continuerà a crescere

Il 2018 è stato un altro anno di grande crescita per il settore delle app mobile, racconta App Annie. I download dall’Apple App Store e dal Google Play Store sono incrementati del 35 per cento rispetto al 2016, superando la soglia dei 194 miliardi; il fatturato (del solo App Store) è cresciuto ben di più – si parla di 101 miliardi di dollari, il 75 per cento in più rispetto a due anni fa; e gli utenti usano le app per il 50 per cento in più del tempo rispetto al 2016. Ormai, nei mercati più ricchi e maturi è la prassi avere almeno un centinaio di app installate sul proprio smartphone.

La crescita della nostra dipendenza dalle app è evidente in ogni settore: dal mobile banking ai videogiochi, dallo streaming video alla comunicazione, dalla salute al cibo, dalla pianificazione di una vacanza alla prenotazione di un ristorante. È interessante osservare come per la Generazione Z (la fascia di età indicativamente dai 15 ai 25 anni) la crescita sia più pronunciata per le app che per i videogiochi; la generazione precedente, quella dei millennials (indicativamente dai 25 ai 35 anni) e viceversa. Nel mondo dei videogiochi continuano a dominare i grandi classici, come Candy Crush e Pokémon Go, ma crescono nuovi fenomeni come i Battle Royale e i giochi hyper-casual – esempio Helix Jump e Hole.jo.

Le previsioni per il 2019 di App Annie sono di ulteriore crescita. Secondo la società analitica, il fatturato dei negozi di applicazioni mobile salirà ancora a ben 120 miliardi di dollari – circa il doppio del fatturato dell’intera industria cinematografica. E il gaming mobile rappresenterà ben il 60 per cento del fatturato dell’intera industria: in particolare, App Annie si aspetta che il nuovo gioco di Niantic, ovvero Harry Potter: Wizards Unite, riuscirà a totalizzare 100 milioni di dollari in acquisti in-game nei primi 30 giorni di disponibilità. Infine, 10 minuti di ogni ora spesa a consumare contenuti multimediali nell’intero anno saranno video visualizzati su mobile – che si tratti di produzioni premium come Netflix o casalinghe come in YouTube.

Vediamo infine le top 10 globali per app, giochi e rispettivi sviluppatori. Ricordiamo che App Annie conteggia solo le app installate a posteriori dall’utente, non quelle già preinstallate nel dispositivo (ci sono quindi delle assenze illustri, come YouTube, Gmail, Chrome e Maps su Android).

CLASSIFICA PER UTENTI ATTIVI AL MESE

CLASSIFICA PER NUMERO DOWNLOAD

CLASSIFICA PER FATTURATO

Ci sono tante più informazioni per chi vuole approfondire consultando la documentazione ufficiale: un PDF da circa 160 paginette che scorrono via in un batter d’occhio. Si possono scaricare fornendo alcuni dati nella pagina che trovate seguendo la voce FONTE qui sotto; sono richieste info come mail, nome e azienda, ma non sono attivi controlli di alcun genere.

Leggi l’articolo originale – https://www.hdblog.it/2019/01/16/mercato-app-giochi-mobile-2018-app-annie-2019/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto