Philips TV OLED 854 e 804: Android TV Pie con Dolby Vision e HDR10+

Philips ha presentato la nuova gamma TV 2019 (la prima parte: generalmente altri modelli vengono annunciati a IFA). Le novità per quanto riguarda gli OLED sono due: OLED 854 e OLED 804. A differenziare i prodotti sono elementi estetici: OLED 854 è provvisto di una cornice cromata e di un supporto da tavolo orientabile a forma di “T”, mentre OLED 804 è invece più simile al precedente OLED 803: il supporto è costituito da due piedini molto sottili.

Il processore video è il P5 di terza generazione, più prestante e ora in grado di gestire anche il Dolby Vision. I TV OLED Philips sono compatibili con tutti i principali formai HDR, sia con metadati statici che con quelli dinamici. Al Dolby Vision si aggiungono HDR10, HDR10+ e HLG. I pannelli utilizzati sono gli ormai canonici 55″ e 65″ con risoluzione Ultra HD e picchi di luminosità fino a 1.000 cd/m2 – nits (probabilmente su schermate al 2-5%). Ovviamente non può mancare la tecnologia Ambilight, una soluzione sviluppata per aumentare il coinvolgimento visivo tramite LED che riproducono i colori presenti nelle immagini su schermo. La versione integrata nei nuovi OLED è quella con LED collocati su tre lati (superiore, destro e sinistro).

La piattaforma Smart TV è costituita da Android TV in versione Pie, quindi più aggiornata rispetto ai modelli attualmente presenti sul mercato (manca invece la piattaforma di Google sui nuovi OLED Serie 7000). Vengono inoltre dichiarati il supporto a Google Assistant e la certificazione “Works with Alexa“. L’assistente vocale di Amazon richiederà l’abbinamento con un dispositivo compatibile, come ad esempio un Amazon Echo. Per Google Assistant è invece sufficiente il microfono integrato nel telecomando.

Jorrit Van der Meulen, Vicepresidente di Amazon Devices International, ha dichiarato:

Siamo entusiasti di lavorare con Phillips TV e portare la comodità di Alexa ad un numero sempre maggiore di clienti in tutta Europa. Con Alexa, gli utenti possono controllare il sistema Ambilight, cambiare canale, controllare dispositivi smart home e altro ancora, tutto usando soltanto la propria voce.

La sezione audio si basa su un impianto a 2.1 canali con un’erogazione pari a 50 W complessivi. Si potranno inoltre riprodurre tracce in Dolby Atmos.

La disponibilità dei TV è prevista per la primavera. I prezzi di listino verranno annunciati prossimamente.

Leggi l’articolo originale – http://feedproxy.google.com/~r/HDblogMobile/Android/~3/KQWuiH6ktUI/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto