ZTE pensa ad un pieghevole a conchiglia con schermo flessibile

Nuovo giorno e nuove informazioni sulle aziende che stanno investendo o pensano di investire nell’emergente settore dei dispositivi pieghevoli con schermo flessibile. Pannelli che si piegano all’interno, all’esterno o che vengono racchiusi in scocche che ricordano i dispositivi a conchiglia tanto in voga ai tempi dei cellulari. Nessuno ha al momento la ricetta giusta per creare un prodotto di successo e si va a tentativi saggiando i gusti del pubblico.

Nel novero delle aziende che stanno valutando di realizzare tali terminali rientrerebbe anche ZTE, così suggerisce un brevetto pubblicato il 5 marzo scorso dal WIPO (World Intellectual Property Office).

La proprietà intellettuale di cui l’azienda cinese ha ottenuto la tutela riguarda il design di un dispositivo a conchiglia con schermo flessibile progettato per essere quindi chiuso all’interno. Con lo schermo aperto le dimensioni sono simili a quelle di uno smartphone, quando si chiude resta scoperta una porzione di schermo che potrebbe continuare a visualizzare informazioni. Nei disegni allegati al brevetto si può notare come la cerniera necessaria per l’apertura e la chiusura interrompe la continuità dei lati dello schermo che, per il resto, è racchiuso in cornici molto ridotte.

Non è detto che ZTE lanci a breve un prodotto come quello mostrato nelle immagini sopra riportate (nota: quelle a colori sono state realizzate dalla FONTE partendo dai disegni brevettati), ma nell’attesa di stabilire se i pieghevoli con schermi flessibili saranno solo un fuoco di paglia o rappresenteranno il futuro del mercato smartphone, l’azienda cinese – al pari di altre – mette in cassaforte utili risorse. Del resto ZTE ha già dimostrato in passato di credere nei dispositivi pieghevoli, anche se all’epoca era prematuro parlare di pannelli ripiegabili e si optava per soluzioni a doppio schermo – si veda lo ZTE Axom M.

ZTE non è la sola a pensare di dare vita ad un dispositivo pieghevole con schermo flessibile scegliendo il formato a conchiglia: anche Motorola ha ottenuto brevetti analoghi e Samsung, stando a recenti indiscrezioni è al lavoro per lanciare altri due modelli dopo il Galaxy Fold, uno dei due simile nel design a quelli di ZTE e Motorola.

Leggi l’articolo originale – http://feedproxy.google.com/~r/HDblogMobile/Android/~3/Fj74txeDpQc/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto