Fast Share: Google lavora al sostituto di Android Beam

Google pare stia sviluppando un nuovo sistema per scambiare file fra diversi dispositivi in maniera semplice e veloce. I nuovi criteri seguiti dagli sviluppatori hanno così dato vita a Fast Share.

Già all’inizio di quest’anno Google aveva confermato che con Android Q avrebbe deprecato Android Beam, il metodo di condivisione basato su NFC introdotto con Ice Cream Sandwich nel lontano 2011. Per questo motivo, ora che Android Q ha raggiunto la Beta 4, Fast Share inizia a muovere i primi passi dopo che alcuni utenti sono riusciti a sbloccarne le funzionalità.

Google ha sviluppato Fast Share per condividere “con dispositivi vicini senza internetimmagini e altri file presenti all’interno del proprio telefono, ma può anche gestire semplici URL o ancora snippet di testo. La feature è disponibile dal menu di condivisione di Android o direttamente dalle impostazioni di sistema, tramite la voce Fast Share presente nella sezione Google.


Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 626 euro oppure da Amazon a 907 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi l’articolo originale – http://feedproxy.google.com/~r/HDblogMobile/Android/~3/0qhwvKrrZ2w/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto