Android 10 e iOS 13: Facebook spiega come gestire i permessi di localizzazione

Android 10 e iOS 13 hanno rivisto la gestione dei permessi per le applicazioni, tra cui quello relativo alla gestione di dati sensibili, come ad esempio la localizzazione. Facebook ha quindi pensato di avvisare i suoi utenti riguardo queste novità, dal momento che l’installazione dei nuovi OS potrebbe portare alla visualizzazione di pop-up e notifiche del tutto inedite per la maggior parte degli utenti.

Con Android 10 Google ha reso più granulare la scelta dei permessi da concedere per l’accesso ai dati GPS, avvicinandosi al modello proposto da tempo su iOS. Se infatti prima era presente un generico switch Si/No, ora è possibile scegliere se limitare il permesso quando l’app è in background e altro ancora, fatto che potrebbe causare un po’ di confusione in alcuni utenti.

La versione Android di Facebook, infatti, contiene già un permesso similereso disponibile da inizio 2019 – ma questo è destinato a scomparire in futuro, lasciando la gestione di questo aspetto nelle mani di Android; quando ciò avverrà sarà inviata una notifica che inviterà gli utenti a rivedere le impostazioni del proprio dispositivo. Facebook segnala che in questa fase di transizione verrà data sempre data priorità al permesso maggiormente restrittivo.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 628 euro oppure da Amazon a 694 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Leggi l’articolo originale – http://feedproxy.google.com/~r/HDblogMobile/Android/~3/bkY7_5Lu6_Q/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto